Truffe

Truffe fiscali e contabili: attenzione al commercialista


truffe commercialistiUn imprenditore che affida la gestione contabile e fiscale ad un finto commercialista rischia di subire danni per decine di migliaia di euro fino al fallimento della propria azienda. Purtroppo truffe di questo tipo sono piuttosto diffuse.

I danni che puo’ provocare un finto commercialista spaziano dalla vera e propria truffa ad errori fiscali. Le truffe che i falsi commercialisti organizzano ai danni dei loro clienti in genere hanno l’obiettivo di  incassare denaro che invece dovrebbe essere versato allo Stato. Bisogna pero’ stare anche attenti ai veri commercialisti incompetenti che, commettendo errori nella gestione contabile e fiscale, portano inevitabilmente all’emissione costante e continua di cartelle esattoriali. Non sono pochi i casi di imprenditori rovinati a causa di commercialisti incompetenti.

Per diventare esperto contabile si deve studiare per 3 anni, mentre per diventare Dottore commercialista è necessario studiare 5 anni. Successivamente il neo commercialista dovrà fare un tirocinio di 18 mesi presso un Commercialista abilitato e quindi passare l’esame di Stato per ottenere l’abilitazione professionale.

Per verificare se un commercialista è abilitato a svolgere la sua attività ci si puo’ rivolgere all’ordine dei commercialisti ed in alternativa consultare l’albo dei commericialisti on-line dove vengono anche pubblicati eventuali provvedimenti di sospensione dalla professione. Non è invece altrettanto semplice capire se un commercialista è in grado di svolgere in modo professionale il proprio lavoro.

Tutti gli imprenditori che decidono di avviare un’attività commerciale quale puo’ essere l’apertura di un ristorante, un bar, una fabbrica possono decidere di gestire in proprio gli aspetti contabili e fiscali oppure avvalersi della collaborazione di un commercialista. Considerando la burocrazia italiana la scelta è pressocchè obbligata.

Compito principale del commercialista è quello di offrire assistenza fiscale e contabile e trovare strade legali per far pagare all’imprenditore meno tasse possibili. Ma la scelta del commercialista puo’ costare caro ad una impresa. Infatti un commercialista puo’ decretare il successo o il fallimento di una impresa: da una parte puo’ far pagare  all’imprenditore piu’ tasse del dovuto, dall’altra può commettere errori nel calcolo delle tasse da pagare. Errori che se rilevati dall’agenzia delle entrate porta all’emissione di cartelle esattoriali aggravate da sanzioni ed interessi.

Altra abilità del commercialista deve essere quella di analizzare le cartelle esattoriali ed individuare eventuali errori commessi dall’Agenzie delle entrate ai danni del cliente. Un buon commercialista deve essere in grado di difendere il suo cliente dagli attacchi dei funzionari dell’agenzia che molte volte provano, ai limiti della legge, di far pagare ai contribuenti più tasse rispetto a quelle che effettivamente dovrebbero pagare  in quanto una parte dei loro guadagni sono proporzionali alle tasse che l’agenzia riesce ad incassare.


Scrivi un commento

Specify Facebook App ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for Facebook Login to work

Specify LinkedIn Client ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for LinkedIn Login to work

Specify GooglePlus Client ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for GooglePlus Login to work