Acquisti onlineTruffeTruffe viaggi

Soggiorni in b&b e case vacanza: rischi per i proprietari


Nell’articolo Soggiorni in b&b e case vacanza:rischi per chi viaggia abbiamo visto come valutare l’affidabilità di un proprietario di una casa vacanze quando si decide di utilizzare un sito di annunci. In questo articolo vediamo come potersi difendere dai viaggiatori che possono provocare dei danni diretti o indiretti agli appartamenti di chi affitta.

E’ chiaro che mentre è relativamente semplice prendere informazioni su una proprietà, non lo e’ affatto per un privato che vuole affittare la nostra casa vacanze. Infatti quando riceviamo una telefonata oppure una richiesta di informazione via email, l’unica informazione che possiamo ricavare sul potenziale cliente e’ il nome e cognome, l’indirizzo email e forse il numero di cellulare. Questi dati sono insufficienti per valutarne l’affidabilità. Gli unici controlli che possiamo fare sono quelli di cercare l’email su Google e controllare se l’utente ha un profilo Facebook o Linkedin (social network per le aziende e professionisti). Se siamo fortunati possiamo capire di avere davanti un professionista e quindi le probabilità che possa arrecare qualche danno al nostro immobile dovrebbero essere basse.

Quali danni potrebbe provocare un utente che prenota e soggiorna presso una  casa vacanze ?

Vediamo in dettaglio alcuni possibili casi:

  • Il cliente prenota una casa vacanze senza lasciare un acconto: se il cliente non si presenta il giorno della prenotazione abbiamo perso di affittare la casa vacanze. Di conseguenza ne riceviamo un danno economico e l’appartamento rimane libero
  • Il cliente prenota una casa vacanze con un acconto: Analizziamo due casi:
    1. Il cliente non si presenta il giorno della prenotazione: abbiamo perso comunque del denaro, probabilmente dal 60% al 70% del costo del soggiorno e l’appartamento rimane libero
    2. Il cliente si presenta il giorno della prenotazione ma con una scusa chiede di pagare a fine soggiorno: Il cliente potrebbe andare via  senza pagare a fine soggiorno e le possibilità di recuperare le somme spettanti sono pari a zero. In casi di questo tipo insistere sul pagamento anticipato e munirsi di POS portatile come ad esempio quello della SumUp.
  • Il cliente prenota la casa vacanze, paga un acconto, e salda il soggiorno al momento della consegna delle chiavi senza versare una caparra: Il cliente potrebbe recare dei danni all’appartamento o rubare qualche oggetto e non e non è possibile coprire parzialmente i danni con una caparra
  • Il cliente prenota e salda l’intero importo della prenotazione, ma la casa non è assicurata contro l’incendio: Durante il soggiorno, magari per imperizia del cliente, scoppia un incendio  e va a fuoco la casa vacanze. I danni, se non coperti da polizza assicurativa, possono essere ingentissimi non solo per la propria casa vacanze andata distrutta ma anche per eventuali danni provocati ad abitazioni vicine.
  • Il cliente paga la prenotazione con un bonifico bancario ed il saldo per contanti con soldi falsi. In questo caso l’unica difesa che ha il proprietario è quella  di  verificare l’autenticità delle banconote con un rilevatore di banconote che può essere acquistato su Amazon con circa € 89,00.

Per difendersi  in modo efficace dalle casistiche appena descritte dobbiamo:

  • Far firmare un contratto di locazione temporaneo  al momento della consegna delle chiavi con tabella inventario controfirmata
  • Stipulare una polizza assicurativa

Purtroppo sono ancora molti i proprietari che non si preoccupano di far firmare i contratti di locazione ai loro clienti. Benchè sia obbligatorio per legge compilare il contratto (non è obbligatoria la registrazione se il soggiorno è inferiore a 29 giorni) è l’unico strumento che permette ai proprietari  di tutelarsi legalmente da eventuali danni provocati dal cliente.


Scrivi un commento

Specify Facebook App ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for Facebook Login to work

Specify LinkedIn Client ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for LinkedIn Login to work

Specify GooglePlus Client ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for GooglePlus Login to work