pagamento onlineTruffe online

Metodi di pagamento per acquistare online


Le truffe, senza un passaggio di denaro, non esisterebbero. La maggior parte delle truffe online sono strettamente connesse al metodo di pagamento offerto dal venditore.  Per questo motivo la scelta di come pagare un oggetto su internet è fondamentale. Scegliere correttamente un metodo di pagamento puo’ fare la differenza fra una truffa ed un acquisto andato a buon fine.

Infatti, in base al metodo di pagamento offerto dal venditore, può essere necessario pagare immediatamente l’ordine con carta di credito, con bonifico bancario o con il contrassegno. Ogni modalità ha i suoi pro ed i suoi contro. Alcuni tutelano maggiormente il venditore, altri l’acquirente. Inoltre, il metodo di pagamento scelto puo’ fare la differenza fra un’evasione immediata dell’ordine oppure una spedizione ritardata (ad esempio verifica dell’accredito di un bonifico bancario).

Personalmente mi capita spesso di scegliere un sito e-commerce piuttosto che un altro esclusivamente per il metodo di pagamento proposto al cliente.

Sappiamo bene che quando si acquista un articolo online è necessario inserire le informazioni di pagamento e quindi l’indirizzo di spedizione.

I metodi di pagamento piu’ diffusi sono:

  • Il contrassegno
  • Bonifico bancario
  • Carte di credito
  • Paypal (conto o carte di credito)

Altri metodi di pagamento sono:

  • Western Union o Moneygram
  • Ricariche postepay
  • BitcoinBitcoin (simbolo: ; codice: BTC o XBT) è una moneta elettronica creata nel... Leggi (monete digitali)

Il contrassegno

Il contrassegno è un metodo di pagamento che viene utilizzato in diverse occasioni e ci mette al riparo da eventuali truffe o da potenziali comportamenti scorretti da parte del commerciante. A fronte del pagamento di una commissione, permette di pagare la merce nel momento in cui  viene consegnata. Quindi è un metodo molto sicuro per acquistare on-line e quindi per mettersi a riparo da eventuali truffe.  Infine il contrassegno permette l’evasione immediata dell’ordine a differenza di altri metodi di pagamento, come il bonifico bancario standard che richiede diversi giorni prima che venga contabilizzato dal sito e-commerce.

Quando utilizzare il contrassegno ?

Personalmente utilizzo il contrassegno quando devo acquistare un prodotto da un sito e-commerce sconosciuto. Oppure se il sito web non gode di un buon numero di feedbackPer feedback si intende l'azione di lasciare un messaggio per un determinato motivo... Leggi positivi (magari perché aperto da poco tempo) o ancora quando si deve acquistare un prodotto il cui costo supera una certa cifra, ad esempio € 500,00. Infine il contrassegno è una modalità di pagamento che ci mette al riparo da eventuali pratiche scorrette praticate dai commercianti poco onesti.

Se ad esempio abbiamo deciso di acquistare un prodotto che viene indicato con spedizione immediata ed invece viene spedito dopo una settimana o quindici giorni, questo metodo ci permette di non pagare l’ordine ed evitare le contestazioni che in genere si devono aprire quando si acquista la merce con carta di credito, avvalendosi obbligatoriamente del diritto di recesso (attenzione: non pagare un contrassegno potrebbe portare problemi legali. Si raccomanda di leggere attentamente le condizioni di acquisto prima di decidere di non pagare un contrassegno dopo aver effettuato l’ordine).

 Il bonifico bancario

Il bonifico bancario è un metodo di pagamento che non tutti i siti e-commerce offrono. Ha il vantaggio di non dover inserire nessuna carta di credito ma ha lo svantaggio che l’ordine viene evaso solo dopo che il commerciante ha ricevuto la somma (generalmente dopo due / tre giorni lavorativi). Ultimamente si sta diffondendo il bonifico online diretto, detto anche SOFORT, un metodo di pagamento simile al bonifico bancario ma veloce (immediato), vincolante e più sicuro rispetto all’utilizzo delle carte di credito grazie all’utilizzo della passwordparola chiave.... Leggi monouso creata da un dispositivo fornito dalla banca al momento di apertura del conto corrente. Sono ancora pochi gli e-commerce che accettano il bonifico veloce. Attualmente (21-12-2016) il bonifico bancario veloce non puo’ essere utilizzato fra privati.

A partire da novembre 2017, sarà possibile effettuare trasferimenti di denaro anche di sabato e di domenica fino a un massimo di 15 mila euro in tempo reale, purché l’area di pagamento sia quella europea.

Fare attenzione agli indirizzi IBAN. Fino a qualche anno fa i bonifici potevano essere inviati tramite IBAN a conti correnti tradizionali. Le carte di credito ricaricabili di ultima generazione (ad esempio Postepay Evolution) permette la ricarica anche tramite IBAN. Essendo il bonifico un mezzo di pagamento ritenuto sicuro (anche se per gli acquisti on-line va utilizzato con cautela) i truffatori ultimamente tendono a richiedere il pagamento in denaro tramite IBAN. In tal modo l’utente si sente al sicuro nell’inviare denaro ad un utente che ha un conto corrente presso una banca, non sapendo invece che sta effettuando la ricarica di una carta di credito. Per imparare a distinguere un IBAN di un conto corrente da un IBAN di una carta di credito, consiglio di leggere  l’articolo esterno Iban prepagate e truffe on line.


Scrivi un commento

Specify Facebook App ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for Facebook Login to work

Specify LinkedIn Client ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for LinkedIn Login to work

Specify GooglePlus Client ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for GooglePlus Login to work