Acquisti onlineTruffeTruffe viaggi

Soggiorni in b&b e case vacanza: rischi per chi viaggia


Le case vacanza ed i b&b hanno avuto negli ultimi anni un boom grazie alle piattaforme di intermediazione on-line come Booking.com e Hosoggiorni bb e case vacanzatels.com. Grazie a queste ed altre piattaforme, i proprietari di b&b e di case vacanza hanno la possibilità di pubblicizzare facilmente i loro immobili e trovare potenziali clienti. Il rovescio della medaglia è che per ammortizzare le commissioni, queste piattaforme adottano delle tariffe più alte rispetto ad altri canali, come ad esempio siti web o siti di annunci.

Grazie a vari sistemi, fra cui opinioni, verifica degli alloggi ed assicurazioni di vario genere queste piattaforme cercano di garantire alloggi di qualità ed una vacanza senza problemi ai viaggiatori.

Se affittare una casa attraverso una piattaforma di intermediazione è quasi un gioco da ragazzi, le cose si fanno un po’ più complicate quando decidiamo di affittare una casa vacanze utilizzando siti di annunci.

I siti di annunci sono pieni di offerte di case vacanze. Spesso si è attirati da offerte speciali i cui prezzi particolarmente vantaggiosi pososno nascondono delle trappole.

Vediamo quali possono essere i rischi di affittare una casa vacanze o un b&b attraverso un sito di annunci:

  • Si versa l’acconto e quando ci si reca sul posto la casa vacanze è inesistente
  • L’alloggio non è conforme alle foto pubblicate
  • La descrizione dell’alloggio non è conforme alle reali caratteristiche (ad esempio viene pubblicizzato sul mare quando in effetti è necessario fare 2 km in macchina)
  • L’annuncio non avverte di potenziali problematiche (situato di fronte al campanile di una chiesa, lavori di ristrutturazione adiacenti, etc.)

Le case vacanza possono essere gestite da proprietari privati  oppure da società immobiliari. I rischi di prendere una fregatura si riducono affittando case vacanza da società che gestiscono immobili.

Grazie ai social ed alle recensioni degli alloggi è comunque possibile ottenere delle credenziali sull’alloggio e su proprietari privati.  Si sconsiglia di scegliere un alloggio senza leggere eventuali recensioni lasciate da altri ospiti oppure prenotare un alloggio da proprietari che non hanno un sito web o una pagina facebook che ne illustra le caratteristiche.




Oggi realizzare un semplice sito Internet puo’ costare da poche decine di euro ad un centinaio di euro ed i proprietari seri che intendono sviluppare un business con il loro immobile, sicuramente non si spaventano ad investire del denaro per presentare al meglio la propria casa vacanza o b&b oppure di aprire una pagina Facebook, fra l’altro gratuita.

Il sito Internet e la pagina Facebook sono due elementi fondamentali per valutare le offerte presenti nei siti di annunci. Infatti un proprietario che presenta il proprio alloggio in modo professionale fornisce una informazione positiva a chi vuole affittare l’immobile. Inoltre il dominio di un sito Internet ci permette di risalire alla data di registrazione  tramite il servizio Whois. Un dominio registrato da diversi anni riduce le probabilità che si tratti di una truffa. Se poi il proprietario non ha utilizzato il servizio Privacy è anche possibile vedere il nome e cognome, nonche’ il numero telefono. Una garanzia in piu’ per chi vuole affittare casa utilizzando i siti di annunci.


Scrivi un commento

Specify Facebook App ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for Facebook Login to work

Specify LinkedIn Client ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for LinkedIn Login to work

Specify GooglePlus Client ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for GooglePlus Login to work